PADRONI DEL CAMPO, CONTRO IL TIQUI TAKA

Siamo nel giorno di Milan-Barcellona.
L’ottava sfida in soli tre anni.
Come si può battere il Barcellona? Un’antica ricetta del maestro Arrigo Sacchi recita: occhio, pazienza e bus del cul.
Certamente il Milan per contrastare il Barcellona dovrà essere padrone del campo, per poter così sopperire al dominio e alla qualità del gioco degli spagnoli.
Sarà durissima, ma il Milan è nato per la Champions, per sognare altri traguardi, inventare nuove sfide, cercare altre vittorie. È da sempre la mission del Presidente Berlusconi. Il Milan ha la caratura e l’esperienza europea per fare bene questa sera. Dovrà essere, però, un Milan importante, più forte della sfortuna e delle avversità. Un Milan di coraggio e di classe. Un Milan capace di resistere ad una tortura chiamata tiqui-taka, l’estenuante, esasperato possesso palla blaugrana: un possesso che ti toglie energie solo a seguirlo alla tivù. Un possesso che mette alla prova la capacità di resistenza dell’avversario e che alla lunga rischia di sfinirti. Dovrà essere un Milan sempre sull’attenti, pragmatico dietro, sempre pronto a ripartire supportato dalla carica degli 86mila spettatori.

                                                                                                                                                                                             La Stanza di Dario

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: